Adeguamenti delle disposizioni sull’importazione di sale e sull’impiego degli utili

Comunicato ai mezzi d’informazione delle Schweizer Rheinsalinen del 30.1.2014

Accordo tra la Schweizer Rheinsalinen AG e il Sorvegliante dei prezzi

A causa degli inverni assai rigidi degli ultimi anni, le Schweizer Rheinsalinen hanno registrato utili insolitamente alti a causa delle vendite di sale antigelo superiori alla media. Questa circostanza ha spinto il Sorvegliante dei prezzi a cercare una soluzione insieme alle Schweizer Rheinsalinen per evitare la realizzazione di utili sproporzionati in un mercato di monopolio, senza mettere a repentaglio la rifinanziabilità dell’impresa e, di conseguenza, l’approvvigionamento di sale in Svizzera. Nel ricercare una soluzione, si è tenuto conto del fatto che, per salvaguardare la sicurezza dell’approvvigionamento, c’è bisogno di una produzione interna e che pertanto è necessario continuare a prevedere importazioni regolate, onde garantirne il futuro. In data odierna le Schweizer Rheinsalinen e il Sorvegliante dei prezzi hanno raggiunto un accordo in merito ad un pacchetto di misure da adottare. Esso prevede da un lato dei rimborsi in caso di utili straordinari provenienti dalla vendita di sale antigelo e, dall’altro, semplificazioni sostanziali per l’importazione di sale, che recheranno benefici alle imprese e ai clienti, in particolare nei settori dei sali speciali per il wellness e l’alimentazione. L’accordo resterà in vigore per tre anni.

Gli scorsi inverni sono stati molto rigidi in tutto il paese e il servizio invernale ha richiesto ovunque una grande quantità di sale antigelo. Le Schweizer Rheinsalinen hanno sempre garantito l’approvvigionamento di sale antigelo in tutta la Svizzera e, a causa della robusta domanda, hanno registrato ottimi guadagni. Fino ad oggi gli utili venivano ripartiti sotto forma di dividendi tra i proprietari, ovvero i cantoni. Affinché i guadagni straordinari della vendita del sale antigelo non vadano a beneficio soprattutto dei conti generali dei cantoni, d’ora in poi si concederà direttamente ai clienti uno sconto sotto forma di rimborso proporzionale agli acquisti. In questo modo i clienti avranno un vantaggio immediato.

Nella revisione delle disposizioni sull’importazione del sale, gli sforzi comuni sono stati incentrati sulla semplificazione della normativa attuale, con il risultato di ridurre il disbrigo amministrativo sia per gli importatori che per le Schweizer Rheinsalinen. Con lo sveltimento delle procedure di importazione si è cercato innanzitutto di sviluppare ulteriormente la gamma dell’offerta di sale in Svizzera.

Il Dr. Urs Ch. Hofmeier, direttore della Schweizer Rheinsalinen AG, commenta: «Siamo lieti, dopo intensivi colloqui, di aver trovato un accordo su un pacchetto di misure. Con le norme sui rimborsi per il sale antigelo siamo riusciti a trovare una soluzione equa per tutte le parti in causa – clienti, Sorvegliante dei prezzi e Schweizer Rheinsalinen. Le norme che regolano l’importazione delle specialità di sale sono state rielaborate prendendo in considerazione i rapporti di correlazione e interdipendenza tra semplicità dell’amministrazione, garanzia dell’approvvigionamento di sale in Svizzera e varietà di assortimento.»

Potete trovare l’accordo, le nuove prescrizioni dettagliate e i relativi formulari qui.